La compagnia

Spettacoli

Formazione

Calendario

Immagini

Testi

News

 
 

Un giorno felice

di e con
MICHELE ABBONDANZA e ANTONELLA BERTONI
pianoforte
SIMONETTA BUNGARO
collaborazione artistica
TOMMASO MONZA
progetto musicale
CORRADO BUNGARO e SIMONETTA BUNGARO
luci
LUCIO DIANA
direzione tecnica
ANDREA GENTILI/ALBERTA FINOCCHIARO
organizzazione e ufficio stampa
DALIA MACII, FRANCESCA LEONELLI
produzione
COMPAGNIA ABBONDANZA/BERTONI
con il sostegno di
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI – DIP. SPETTACOLO
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - ASSESSORATO ALLA CULTURA
COMUNE DI ROVERETO - ASSESSORATO ALLA CULTURA
REGIONE AUTONOMA TRENTINO – ALTO ADIGE
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI TRENTO E ROVERETO
CASSA RURALE DI FOLGARIA - FILIALE DI ROVERETO
ringraziamo
MICAELA VETTORI E DANIO MANFREDINI,
inoltre
PIERA BALDO, MICHELE BAZZANELLA, CHIARA DEFANT, MARTIN MILLER/KRYOLAN ITALIA, ROBERTO PAGLIALUNGA, FRANCESCO PERNIGO, LORENZO TAMBURINI.

 

durata 60' - anno di creazione 2009

 

Ognuno uccide ciò che ama  (O. Wilde)
Ecco, un altro giorno.
Le pulizie, i pasti.
Le piccoli morti quotidiane,
le rinascite necessarie.
In due perché la miseria cerca compagnia,
aspettando nel futuro
quanto manca loro del vivere.
Fatti di cartone, come da cartone animati.
Cesellati nel corpo, schizzati nel viso,
mascheramento necessario
per poter agire una realtà e consistenza
altrimenti impossibili nella volubile naturalità personale.
Bestie da soma
tirano il carro della quotidianità.
Quella feroce.
Come Cerbero,
custodi di un giardino senza fiori.
“..Aspettando godrò,
nell’attesa non ho niente da dirti,
senonché questo niente è a te che lo do…”

Michele Abbondanza


NOTAZIONI MUSICALI
La colonna sonora di Un giorno felice trae ispirazione dai temi cardine della nuova creazione firmata Abbondanza/Bertoni, di qui la scelta di un pianoforte in scena, come nel cinema muto, con la libertà di muoversi liberamente nelle scelte musicali, senza lacci filologici, seguendo le indicazioni precise dei protagonisti nelle loro azioni disperatamente gioiose.
Leiv motiv il preludio op.28 n. 4 di Frédérik Chopin, struggente ed appassionato, esposto nella sua nudità e poi rielaborato in diverse varianti originali,  create appositamente per lo spettacolo.
Accanto a Chopin l’elaborazione originale di materiali sparsi ,senza tempo,  da Liszt a Pärt, da Corea a  Debussy,  in compagnia dei brani originali firmati da Corrado e Simonetta Bungaro (al secolo fratello e sorella).

Corrado Bungaro

2008.   Vie scena contemporanea Festival – Teatro delle Passioni – Modena (Anteprima); Nuovo Teatro Nuovo – Napoli(Prima assoluta);
 
2009.   Crt Teatro dell’Arte – Milano; Auditorium Melotti – Rovereto; Teatro  Comunale Filodrammatici -  Piacenza; Teatro Gobetti – Torino; Festival delle idee – Racconigi (CN).
 
2011.   Teatro Comunale – Tesero (TN); Teatri di Vita – Bologna.